IL LADRO DI ORCHIDEE

di Spike Jonze
con Nicolas Cage, Meryl Streep, Chris Cooper,
Tilda Swinton, Cara Seymour
sceneggiatura Charlie Kaufman, Donald Kaufman
fotografia Lance Acord
montaggio Eric Zumbrunnen
scenografia KK Barrett
musica Carter Burwell
produzione Edward Saxon, Vincent Landay, Jonathan Demme
distribuzione Columbia
durata 1h54m

Usa, 2002


La trama: dopo il successo di Essere John Malkovich, lo sceneggiatore Charlie Kaufman Ŕ in preda al panico dello scrittore e non riesce a buttar gi¨ nemmeno una riga della nuova sceneggiatura che gli Ŕ stata commissionata, l'adattamento di Il ladro di orchidee, la biografia di un eccentrico amante di questi fiori. Le cose si complicano ulteriormente quando Donald, il suo gemello, decide a sua volta di diventare uno sceneggiatore.


Il regista: attore, produttore e regista, Spike Jonze, classe 1969, firma la sua prima regia nel 1999 con Essere John Malkovich, che Ŕ subito un enorme successo e ottiene ben quattro candidature all'Oscar. Come attore Ŕ apparso in The Game ('97) di David Fincher e in Three Kings ('99). E' il marito di Sofia Coppola (Il giardino delle vergini suicide, Lost in translation).


Il film: la pellicola Ŕ tratta dal libro di Susan Orlean Il ladro di orchidee (che Ŕ anche il titolo italiano del film, mentre quello originale Ŕ Adaptation), e racconta in maniera molto bizzarra e curiosa le ansie e le insicurezze del vero sceneggiatore del film Charlie Kaufman, alle prese con un nuovo soggetto che non riesce a scrivere. Di fronte ad un vero e proprio blocco dello scrittore, Kaufman ha la geniale idea di inventarsi un altro se stesso, creando il personaggio di Donald, fratello gemello di Charlie, nel quale riflettere una sicurezza e un'autostima che in quel momento sentiva venir meno dentro di sÚ. Quest'intuizione getta sullo scritto un'ondata di freschezza e di novitÓ che hanno fatto de Il ladro di orchidee  uno dei film pi¨ curiosi, originali e apprezzati degli ultimi anni.
Molto di quello che si vede nel film prende spunto dalla realtÓ; tutto inizi˛ nel gennaio 1997 quando i produttori Ed Saxon e Valerie Thomas, trovarono sul New Yorker un articolo firmato dalla scrittrice Susan Orlean, in cui si parlava di uno strano appassionato di orchidee, John Laroche, processato in Florida per il furto di alcuni esemplari del rarissimo fiore. L'idea fu subito quella di opzionare l'articolo per proporlo al regista Jonathan Demme (Il silenzio degli innocenti), ma i due scoprirono che il pezzo sarebbe diventato a breve un libro, The Orchid Thief, e ne comprano immediatamente i diritti.
Un anno dopo viene presa la decisione di affidarne l'adattamento ad un giovane sceneggiatore, Charlie Kaufman, i cui precedenti tre lavori tra cui Essere John Malkovich  e Confessioni di una mente pericolosa  non sono ancora stati realizzati (l'incontro fra Kaufman e Valerie Thomas Ŕ avvenuto esattamente come si vede nel film). Da lý a breve Essere John Malkovich (il cui set si vede all'inizio del film), entr˛ in lavorazione e Kaufman non sapendo da che parte prendere il materiale della Orlean, entra in depressione, rimanda in continuazione la consegna della sceneggiatura che tra l'altro, gli Ŕ stata giÓ pagata, fino a quando ha il lampo di genio: introdurre se stesso all'interno della sceneggiatura!
Alla consegna dell'adattamento, che non si chiamava pi¨ The Orchad Thief  ma Adaptation, Saxon e la Thomas rimasero senza parole, e la Saxon scoprý con meraviglia che lei stessa era stata inserita come personaggio. Anche Susan Orlean, la scrittrice, si ritrov˛ introdotta nell'adattamento e inizialmente a causa di alcune situazioni che la vedevano drogata, su un sito porno e al limite dell'omicidio, chiese che il suo nome fosse modificato, cambiando poi idea sotto le pressioni del produttore. 
Intanto siamo arrivati alla fine del 2000 e la regia passa a Spike Jonze, fresco del successo di Essere John Malkovich. Ad interpretare il doppio ruolo di Charlie/Donald viene chiamato Nicolas Cage, grande nel destreggiarsi fra una personalitÓ e l'altra dei due fratelli, agli antipodi per carattere, modo di pensare e nelle relazioni con gli altri, mentre i ruoli della Orlean e di Laroche, sono offerti a Meryl Streep e Chris Cooper, che offrono interpretazioni fra le pi¨ apprezzate e premiate dell'anno.
Il film ha ricevuto una moltitudine di riconoscimenti fra cui il Gran Premio della Giuria al Festival di Berlino, la nomination come miglior film, sceneggiatura e regia ai Golden Globes, e sceneggiatura agli Oscar.
I tre attori sono stati candidati sia ai Golden Globes che agli Oscar: Meryl Streep ha vinto il Golden Globe come miglior non protagonista, mentre Chris Cooper ha vinto sia il Golden Globe che l'Oscar nella stessa categoria maschile.
Una curiositÓ: con la candidatura all'Oscar per questo film, Meryl Streep ha raggiunto quota 13 nomination, battendo il precedente record di Katharine Hepburn che ne aveva avute 12, e per la prima volta nella sua carriera, pur trattandosi di un fotomontaggio, in una scena del film appare a seno scoperto.

Sito ufficiale del film: www.illadrodiorchidee.it